Opel, la fusione con il Gruppo Psa mette a rischio 4000 posti di lavoro entro il 2020

Secondo quanto riporta Repubblica Motori i sindacati tedeschi sono sul piede di guerra: i rappresentanti dei lavoratori della casa automobilistica tedesca Opel stimano la perdita oltre 4.000 di posti di lavoro entro il 2020 a causa della ristrutturazione portata avanti dai nuovi proprietari francesi di PSA.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *