Toyota abbandona il diesel dal 1 gennaio 2018 e punta sull’ibrido. Decisione storica e di grande impatto. E gli altri player che faranno e soprattutto quando?

Decisione storica e di grande impatto. Dal 1 gennaio 2018 Toyota ha tolto il diesel dalle sue vetture nella divisione passenger. In sostanza il diesel resta solo sui pick-up Hilux, Land Cruiser e sui veicoli Proace e Proace Verso.

Toyota ha definitivamente eliminato le versioni diesel dal proprio listino “passenger”, dal quale sono esclusi i pickup e i veicoli commerciali. Il motivo? Saranno investite ancora più risorse nello studio per la riduzione delle emissioni e nel settore ibrido e elettrico. Modelli come Yaris, Auris e Rav4 si trasformeranno, unendosi alla famiglia Prius, con l’Aygo e la C-HR.

La decisione, già operativa dal primo gennaio, è dovuta anche al forte calo nelle vendite delle automobili diesel, e al proseguimento della campagna verso la trasformazione dell’azienda verso obiettivi più “green”. Nella campagna non fa parte solo l’adeguamento di listino, ma pure una serie di modifiche nell’approccio industriale, dalla riduzione dell’uso di acqua all’invito a fare del riciclo una filosofia giornaliera. Non solo: anche la verniciatura dei modelli e la creazione di spazi verdi in giro per il mondo fanno parte della sfida di Toyota al futuro.

Toyota porta avanti l’obiettivo, entro il 2030, di vendere oltre 5,5 milioni di vetture elettrificate all’anno, incluso 1 milione di veicoli a zero emissioni. C’è margine: ad esempio nel nostro paese c’è stata una crescita del 71% nel settore delle ibride, dove Toyota fa la voce grossa; infatti il gruppo giapponese commercializza nel mercato internazionale circa il 43% di tutti i veicoli elettrici e ibridi nel mondo. La Prius è il veicolo elettrificato più venduto in assoluto, con oltre 11 milioni di unità.

Toyota ha invece rinviato lo stop al diesel per i veicoli fuoristrada e commerciali che fanno la sua fortuna negli Stati Uniti, come Hilux, Land Cruiser, Proace e Proace Verso. Qualora le vendite dovessero calare ancora, potrebbe velocizzarsi anche la scomparsa del diesel nel settore pickup.Recentemente il responsabile della ricerca e sviluppo di Toyota, Seigo Kuzumaki, ha previsto che entro il 2050 i motori a combustione usciranno del tutto dal mercato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *