24 giugno 2017: 107 anni di Alfa Romeo, auguri al cuore sportivo

L’ ALFA (Anonima Lombarda Fabbrica Automobili) nacque ufficialmente il 24 giugno 1910. I proprietari erano imprenditori italiani che rilevarono la Darracq con il suo stabilimento al Portello (dove oggi sorge la Nuova Fiera di Milano). La prima Alfa fu la 24 HP del 1910,Interamente progettata da Giuseppe Merosi e da altri tecnici italiani, la 24 HP si fa apprezzare per la meccanica, per le prestazioni e per il piacere di guida, caratteristiche che diventeranno simboli del Marchio. Il motore di 4084 centimetri cubi eroga 42 cavalli, e permette di superare i 100 chilometri l’ora,una velocità notevole per l’epoca.L’anno seguente, all’esordio sportivo, sta per vincere la Targa Florio, ma deve ritirarsi per un banale incidente: il pilota è accecato da uno spruzzo di fango.

( leggi tutta la storia sul portale alfista MitoAlfaRomeo.com >>> )

Il new deal Alfa Romeo è ripartito il 24 giugno 2015 ad Arese: non c’era nulla da cambiare, dovevamo cambiare noi!

Esattamente due anni fa al Museo Storico Alfa Romeo di Arese (MI) la dirigenza FCA presenta in anteprima mondiale la Nuova Giulia, ovvero il nuovo corso Alfa Romeo. La frase che più segna la rinascita Alfa Romeo è quella dell’AD del Biscione, Harald Wester che durante la presentazione dice a chiare lettere: Non c’era nulla da cambiare, dovevamo cambiare noi! Un mea culpa improntato su un approccio umile che ha portato ad una strategia a 360° dove è stata unita tradizione ed innovazione come richiedeva il DNA di questo brand. A due anni dalla presentazione la promessa è stata ampiamente mantenuta e rispettata. Il piano di rilancio sta iniziando a portare numeri importanti e a rilanciare l’esclusività del brand.